you reporter

Diabete e ritmi di vita dei giovani<br/>una coesistenza possibile

convegno.jpg

Pietro Bernuzzi e Marta Barbieri

Domenica 12 aprile scorso l’Associazione Giovani Diabetici di Rovigo ha organizzato un incontro sul tema: “Quale futuro per i giovani diabetici?” tenutosi presso il teatro di San Bortolo in mattinata.
Sono intervenuti, invitati dalla dottoressa Stefania Innaurato della Pediatria di Rovigo, due giovani-adulti che hanno parlato della loro convivenza più che ventennale con questa malattia. Pietro Bernuzzi, di ventinove anni, e Marta Barbieri, di ventotto, hanno colloquiato per più di due ore con genitori e ragazzi presenti in sala, trasmettendo la sensazione di quanto il diabete sia una malattia da prendere molto sul serio, ma anche di quanto e come sia possibile convivere con essa conducendo una vita attiva.
Pietro ha spiegato di come da quando non vive più con i suoi genitori abbia dovuto imparare ancor più a gestirsi autonomamente, soprattutto negli aspetti legati all’alimentazione. Inoltre ha parlato della sua esperienza di pallavolista che gioca in B1 e di come sia sempre riuscito a gestire il diabete, le misurazioni, le iniezioni nonostante le partite e gli allenamenti quotidiani. Marta, raccontando della sua prima gita scolastica, gestita in tutta autonomia già all’età di quattro anni, ha invitato i genitori ad essere attenti, ma non apprensivi, perché l’autonomia dei loro figli dipende dalla capacità di trasmettere loro fiducia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl