you reporter

Uffici postali frazionali<br/>il governo coinvolge i comuni

crivellari[1].JPG

Diego Crivellari

"Ritengo opportuno che i tavoli di confronto con le amministrazioni locali, annunciati dall'amministratore delegato di Poste Italiane, abbiano luogo quanto prima, anche in ragione della specificità territoriale di alcune zone del Paese, come il Veneto, in cui sono presenti grandi città ma anche piccoli comuni e frazioni in cui l'ufficio postale costituisce uno degli ultimi presidi di servizio pubblico rimasti". Con queste parole, ieri sera in aula, l’on. Diego Crivellari ha ribadito di fronte al sottosegretario di Stato allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli, la necessità e l’urgenza di avviare i tavoli di confronto tra azienda ed istituzioni locali per evitare la chiusura di alcuni uffici postali frazionali.
"Il Governo, in risposta all'interrogazione parlamentare sul piano di riorganizzazione degli uffici postali – ha continuato Crivellari - che minaccia le sedi frazionali di numerosi comuni del Polesine, ha confermato la piena volontà di Poste Italiane di coinvolgere fin da subito Regioni e Comuni nella fase attuativa del piano di razionalizzazione degli uffici".



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl