you reporter

Il gusto polesano<br/>alla conquista dell'Expo

images.jpg
“Cucina molecolare? No, grazie. La nouvelle cousine la lasciamo agli altri e al risotto al sentore di… o aromatizzato a … preferiamo ‘risi e bisi’ ovvero la consistenza del vialone nano, il chicco della festa e i piselli appena sgranati e solo di stagione”.
Lo dicono gli chef green di Coldiretti Veneto in partenza per l’Expo pronti ad animare il roof garden dello stand allestito a Milano dall’11 al 17 maggio prossimo, proprio sul crocevia dei popoli. I cuochi di Campagna Amica si preparano a sfidare a colpi di menù regionale i pasti proposti nei padiglioni internazionali.
E ad aprire le danze lunedì saranno le specialità del Polesine: terra tra mare e fiumi. Il pezzo forte è il pesce povero servito anche in modalità sea finger food ma anche in versione da “passeggio”. L’idea è dei fidanzatini futuri sposi Enrico Rizzato e Elisa Braggion tra l’altro titolari di un blog, “La patata bollente”, dove clienti e sostenitori cliccano ricette e le suggeriscono. Con loro anche un’altra coppia di “portata”: Barbara Belloni e Cristiano Pasqualin. Visto che il decumano dell’Expo è lungo quasi due chilometri, e vi si affacciano tutti i Paesi del mondo, meglio camminarci su sgranocchiando qualcosa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl