you reporter

Rifiuti abbandonati e ignorati <br/> all'inizio di corso Mazzini

38910
ADRIA - Spettacolo a dir poco desolante, quello che appariva a gli occhi dei passanti all’inizio di corso Mazzini: rifiuti abbandonati a terra, bottiglie e lattine a ridosso delle panchine e qualche metro più i là il cestino vuoto.
Eppure siamo in pieno centro, nel tratto tra ponte San Pietro e piazza Bocchi, in un angolo della città che dovrebbe essere un fiore all’occhiello. Così ieri mattina un cittadino-nonno, stanco di vedere ripetutamente i rifiuti lasciati a terra, ha deciso di scattare una foto e mandarla agli organi di stampa.

“Quasi tutte le mattine - dice - passo di lì con il nipotino per fare due passi, poi quando siamo in quel punto sostiamo per po’ perché il piccolo si diverte a vedere i cigni. E’ un angolo bellissimo della città ed è un peccato che ci siamo dei vandali che non hanno nessun senso civico, nessun rispetto per se stessi, per gli altri e per l’ambiente”.

Va anche detto, come rileva il nonno che “risulta strano che nessuno se ne accorga in un punto così centrale delle città, a due passi dalla Polizia comunale, a quattro passi dal Comune e dove transitano ad ogni ora tantissime auto e persone, questo significa che anche il sistema della raccolta non funziona adeguatamente e presenta molti punti di criticità”.

Ed aggiunge con una nota polemica: “Al di là di tanti proclami, siamo ben lontani dal voler essere una comunità ospitale per i turisti”. Infatti, quasi in un ogni angolo della città vengono abbandonati rifiuti con totale indifferenza e soltanto pochi giorni fa il sindaco Massimo Barbujani aveva postato su Facebook la foto del televisore che lui stesso era andato a recuperare sulla riva del Canalbianco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl