you reporter

Zangirolami lancia l'appello <br/> "Centrodestra, uniti si vince"

41580

05/06/2015 - 12:30

di Marco Randolo

ROVIGO - In fondo, lui l’aveva detto. Anzi, predetto: “Nadia Romeo - le parole di Matteo Zangirolami prima delle elezioni - non sfonderà”. Per questo ora, che le urne hanno collocato la candidata del centrosinistra sì al primo posto tra i dieci candidati sindaco, ma sotto l’asticella del 25% dei voti, rinnova il proprio appello: “Il centrodestra a Rovigo può e deve restare unito. Deve essere questo il nostro comandamento”, dice.

Più facile a dirsi che a farsi? Zangirolami non crede: “Perché con Avezzù parliamo la stessa lingua. Per vent’anni abbiamo fatto le stesse battaglia. Siamo d’accordo su tutto, o quasi".
Dunque la conclusione è conseguenze: “Il centrodestra ritrovi compattezza. Si può e si deve. Sediamoci attorno ad un tavolo e facciamo un accordo sulla base dei programmi per la città”. Tutti assieme, dunque, da Bimbatti ad Avezzù passando per tosiani e civiche.
Zangirolami conclude: “Il Polesine rischia di restare senza rappresentanti. E’ fondamentale che siamo tutti uniti, dalla politica al mondo associativo - dice Zangirolami - per rivendicare un nostro rappresentante in giunta. E credo che per autorevolezza non ci sia alternativa al nome di Isi Coppola”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl