you reporter

"Jazz nights" a palazzo Casalini <br/> nel ricordo di Marco Tamburini

43022

02/07/2015 - 12:00

di Maria Chiara Pavani

ROVIGO - Verrà intitolata a Marco Tamburini, stimato docente di tromba e grande musicista, prematuramente scomparso in un incidente stradale, la rassegna musicale “Jazz nights” che si terrà nel mese di luglio, nel giardino di Palazzo Casalini, alle 21.

E’ questo l’obiettivo manifestato nella conferenza stampa di mercoledì scorso, svoltasi nel salone d’onore di RovigoBanca. L’incontro, promosso dall’istituto di credito, dal Conservatorio rodigino e da Rovigo jazz club, si propone, infatti, di illustrare la rassegna estiva, giunta alla seconda edizione, un evento ideato, prima della tragica scomparsa, proprio da Tamburini, guida del dipartimento jazz.

Il programma, un exursus global-jazz che va dagli anni ’50 ad oggi, prevede quattro appuntamenti: il primo, il 10 luglio, contempla l’esibizione del batterista veneto Marcello Benetti, con un suo progetto di alto livello, e del grande trombonista marchigiano, Massimo Morganti.
Quindi, il 17 sarà la volta della famosa vocalist Ada Montellanico, dalla vibrante e calda espressività. E ancora, il 24, si esibirà Pasquale Paterra, promettente trombettista, cresciuto alla scuola di Marco Tamburini e la nota compositrice e cantante jazz sudafricana, Melanie Scholtz.

Per finire in bellezza, il 27, Roberto Cecchetto alla chitarra, Stefano Onorati al pianoforte e Stefano Senni al contrabbasso, proporranno “Songs for M. T.” con arrangiamenti dello stesso Tamburini e la prestigiosa “Venezze Big Band”, diretta da Massimo Morganti, eseguirà musiche di Kenny Wheeler e Bob Brookmayer.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl