you reporter

Luci della ribalta sul Polesine <br/> durante la Mostra del Cinema

46168

07/09/2015 - 13:30

ROVIGO - Tutte le strade portano al Polesine. Anche dall’hotel Excelsior del Lido, uno dei punti nevralgici della Mostra del Cinema di Venezia. Dove, l’altro pomeriggio, la provincia di Rovigo è stata grande protagonista.

Il tutto, grazie alla Polesine Film Commission, che ha messo sotto i riflettori diverse realtà del nostro territorio. La giornata, infatti, si è aperta con il racconto di viaggio di quattro “freebikers” di Porto Viro, il cui video “on the road” è stato presentato proprio nella location internazionale dedicata al cinema.

Pungolati da un pool di giornalisti, tra cui la collaboratrice della “Voce” Consuelo Angioni, i “free bikers” hanno ripercorso insieme al pubblico presente le tappe del loro viaggio alla scoperta del fiume Po.

Nel pomeriggio, sempre nello spazio della Regione del Veneto, si è tornato a parlare del nostro territorio ed in particolare di una personalità del secolo scorso che amava la velocità: Maria Antonietta Avanzo. Luca Malin l’autore del libro Indomita, biografia della prima donna pilota, ha raccontato aneddoti delle vita della baronessa, personaggio di spicco dell’automobilismo e negli ambienti culturali e mondani della prima metà del ‘900.

A chiudere la giornata, un appuntamento dedicata al Polesine sportivo ed ambientale con la presentazione del corto “L’isola che c’era” a cura di Alberto Gambato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl