you reporter

Esproprio di parco Maddalena <br/> si attende l'ok dal ministero

La vicenda

46651

17/09/2015 - 12:00

ROVIGO - Ci stanno provando (ancora) gli uffici tecnici e legali di Palazzo Nodari, a rimettere in libertà il Parco Maddalena dalle gabbie “arancioni” che delimitano la parte pubblica da quella privata e vincere la battaglia sull’esproprio che dura dal 2009 e che ha iniziato un nuovo iter con il commissario Claudio Ventrice.

La questione è da alcuni mesi al cospetto della Sovrintendenza alle belle arti e paesaggio di Verona che a giugno scorso ha chiesto un’integrazione della documentazione per proseguire la pratica. “Un segnale positivo - ha detto l’assessore ai lavori pubblici Gianni Saccardin - perché significa che se ne stanno occupando, ma comunque ci faremo vivi con l’ufficio di Verona per capire a che punto stiamo”.

In realtà è il ministero dei beni culturali che dovrebbe fornire una dichiarazione di pubblica utilità del bene. Con questa in mano, la Sovrintendenza avrebbe modo di mandare avanti la pratica dell’esproprio o bloccarla.

Dopo che a il Tar aveva dato torto al comune e ragione ai privati (costruzioni Reale e Cefil), annullando l’iter precedente intrapreso dalla giunta Piva, il commissario Claudio Ventrice aveva dato il via libera al progetto preliminare di “ampliamento e completamento di parco Maddalena per attività ludico-ricreative”. In pratica, un nuovo esproprio per quel ormai celebre ettaro e mezzo di parco di proprietà delle ditte private.

Per l’operazione, il comune ha messo da parte 290mila euro, frutto di un vecchio mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per l’ampliamento del cimitero di Grignano: un progetto annullato nel 2012 dalla giunta Piva. Ora quei soldi serviranno per “portare via” ai privati i 14.670 metri quadrati di parco. Per pubblica utilità: il comune, come si legge nella delibera licenziata ieri dal consiglio comunale, avrà cinque anni di tempo per emanare il decreto che spiega per filo e per segno i motivi di questa pubblica utilità.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl