you reporter

Comuni, tasse schizzate alle stelle <br/> tavola rotonda della Cna sulla fiscalità

Economia

46775

21/09/2015 - 12:00

di Giulio Roncon

ROVIGO - Soldi che arrivano dallo Stato col contagocce e mani legate dal patto di stabilità. E’ un brutto momento per i comuni italiani. E a farne le spese sono i cittadini e le imprese, che negli ultimi anni hanno visto crescere sempre di più il peso della tassazione locale sulle loro spalle.

La situazione nella nostra provincia è stata fotografata da Cna attraverso un report condotto dal Centro Studi Sintesi. E ieri mattina, nella Camera di Commercio, varie autorità locali e nazionali si sono ritrovate per una discussione pubblica sui risultati di questo studio.

In Polesine negli ultimi cinque anni i trasferimenti sono diminuiti del 47%: l’area più colpita è il Delta (-52%), seguito dalla zona Eridania-Sinistra Po (-47%), da Medio Polesine (-46%), Alto Polesine (-40%) e Unione dell’Eridano (-37%).

E per compensare queste sforbiciate, i comuni hanno accresciuto le entrate da tributi e tariffe. I più sfortunati sono i cittadini della zona cosiddetta dell’Eridania (che comprende Occhiobello, Fiesso, Stienta, Canaro, Ficarolo, Pincara e Gaiba) che pagano 575 euro pro capite.

Tutti e 50 i comuni polesani poi applicano l’addizionale Irpef, e ben 32 di loro hanno fissato l’aliquota al massimo. L’addizionale comunale Ipref più alta viene applicata nel Medio Polesine (media allo 0,76%; Rovigo al massimo con lo 0,8%), seguono poi l’Alto Polesine (0,75%), l’Eridania (0,74%), l’Eridano (0,71%) e il Delta (0,69%).

Un’altra spesa che incombe sulle spalle dei polesani è la Tasi sulle abitazioni principali. Chi paga di più sono i cittadini residenti nel Delta, che l’ultimo anno hanno sborsato 115 euro. In Medio Polesine il prelievo è stato di 100 euro pro capite, nel Delta di 88 euro, in Alto Polesine di 83 euro e nell’Eridania di 75 euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl