you reporter

73enne chioggiotta condannata <br/>dopo la sentenza bestemmia in aula

La vicenda

47062

23/09/2015 - 11:30

di Ketty Areddia

ROVIGO - Alla lettura del dispositivo di sentenza non ci ha visto per la rabbia. E la signora Maria Orlandin, 73 anni, originaria di Chioggia condannata per violenza privata, nel giro di poco
si è ritrovata denunciata per minacce a pubblico ufficiale.

La scena, non consona a un tribunale, si è svolta ieri mattina, quando il giudice Ernani Marotta ha letto che la signora, insieme alla nuora Ilenia Cavallin, 44enne di Chioggia erano condannate a 10 mesi, pena sospesa, e alle spese processuali oltre al risarcimento della controparte. Non ha fatto a tempo a terminare le formule di rito che la 73enne ha cominciato a sbraitare ad alta voce inveendo contro il magistrato giudicante, in dialetto, ma usando comprensibilissime bestemmie, per dire “tanto vincono solo quelli che hanno i soldi”.

Insistendo l’anziana nelle ingiurie, il pm di udienza Alessia Pirani ha fatto per avvicinarsi alla donna per invitarla ad uscire dall’aula e in questo modo proseguire con le udienze. Ma la donna, ancora più arrabbiata, ha spintonato il pubblico ministero.

Nel frattempo, però, è uscito il giudice Marotta che ha chiesto al carabiniere di arrestare la donna, perché aveva oltraggiato un pubblico ufficiale. L’arresto ci stava tutto, ma la donna si era già allontanata dal tribunale e probabilmente continuando a sbraitare stava tornando a casa sua. La storia però non finisce qui, perché il pm ha deciso di sporgere querela nei confronti della signora che ora oltre a una condanna per violenza privata, ne rischia un’altra per minacce a pubblico ufficiale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl