you reporter

Debiti per 1600 euro al giorno <br/> il comune cerca una via di fuga

Derivati

47095

Palazzo Nodari, sede del municipio di Rovigo

30/09/2015 - 06:00

Il comune cerca una via di fuga per scappare dai debiti. Stiamo parlando dei derivati, gli strumenti di finanza sottoscritti, più di dieci anni fa, per cercare di guadagnare qualche soldino e diventati vere e proprie vene aperte che, anno dopo anno, prosciugano le casse di palazzo Nodari.
Soltanto nel 2013 sono costati la bellezza di 550mila euro. E il conto va aumentando sempre più fino a sfiorare i 1.600 euro di costi al giorno. Un salasso. E così, la giunta Bergamin cerca una scappatoia: proprio ieri, ha emesso l’avviso pubblico per l’affidamento di un incarico ad un professionista che affronti il caso a costo zero.
Tutti i dettagli sulla Voce in edicola oggi

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl