you reporter

Sindaco shock: "Vado coi grillini" <br/> riunione infuocata in casa Lega

Rovigo

47046

Il sindaco Massimo Bergamin

01/10/2015 - 06:00

“Da domani non metterò più piede qua dentro. Se mi volete mi trovate nella sede del Movimento Cinque stelle”. Frasi a effetto quelle pronunciate dal sindaco di Rovigo Massimo Bergamin, che martedì sera ha sbattuto la porta in faccia al suo stesso partito.
Una serata rovente per il gruppo consiliare della Lega Nord che si era riunito per fare il punto della situazione. Nè è venuta fuori una zuffa da saloon, non sono volati sganassoni e ceffoni alla Bud Spencer, ma parole sì. E tante. Tanto che alla fine il primo cittadino è andato su tutte le furie urlando che si sarebbe dimesso dalla Lega, che avrebbe mandato tutti a casa e che sarebbe pronto ad entrare nel gruppo del Movimento 5 Stelle.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl