you reporter

Un cucciolo di cane di nome Lions <br/> donato all'associazione Carabinieri

48006

09/10/2015 - 11:30

ROVIGO - Il Lions Club Rovigo dona un campione all’unità cinofila dell’associazione nazionale Carabinieri. Nella bella cornice dell’agriturismo “La Bisa” di Trecenta, al termine della giornata di apertura del nuovo anno sociale, il Lions Club di Rovigo ha donato uno splendido cucciolo di razza Veimaraner per arricchire la dotazione di cani da ricerca e pronto intervento all’associazione nazionale dei Carabinieri operante in provincia.

“Sono cani particolarmente dotati da utilizzare in caso di calamità naturale quali terremoti, alluvioni, trombe d’aria ma anche nella ricerca di persone disperse o scomparse nelle macchie boschive, nelle aree golenali o lungo le rive dei fiumi – ha illustrato il veterinario dottor Luigi Marangoni – Il cane addestrato a dovere dimostra straordinarie doti di fiuto capacità di individuare e seguire tracce, e la razza, ha una elevata resistenza alla fatica. E’un incredibile alleato dell’uomo nei casi in cui si necessita di fiuto e capacità di distinguere una traccia anche in terreni contaminati da presenze terze”.

Il cucciolo, nato nei giorni scorsi e chiamato “Lions” a ricordo dei donatori, ha un pedigree di razza, particolarmente premiante, essendo figlio della campionessa italiana e del campione mondiale dei cani di razza Veimaraner addestrati per la ricerca e soccorso in superficie e verrà seguito nella sua crescita e nell’addestramento dalla dottoressa Yulita, istruttrice delle Unità cinofile da soccorso dell’associazione nazionale Carabinieri e campionessa nazionale per il 2015, quindi prima classificata con un proprio cane al campionato nazionale di ricerca e soccorso in superficie.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl