you reporter

Ordine di sfratto al B&B Sacco <br/> ma una donna si barrica in casa

Rovigo

50109

13/11/2015 - 11:45

ROVIGO - Attimi di tensione stamattina in via Cappuccini per uno sfratto. La signora Silvana Salemme, 65 anni, napoletana ma da anni residente a Rovigo, senza lavoro e senza reddito, ha ricevuto l’ennesima comunicazione di sfratto dalla sua camera al B&B “Il Sacco” a Rovigo che doveva essere eseguita stamattina.

Ma la signora non ha voluto saperne, barricandosi in casa e rifiutandosi di lasciare l'alloggio. Si tratta di uno sfratto esecutivo rinviato tre volte.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia, i vigili urbani e anche il sindaco Massimo Bergamin, che ha detto: "Stiamo prendendo tempo".

La situazione, infatti, è alquanto delicata, per via della situazione della donna, che pochi giorni fa aveva dichiarato: “Il bello - ha fatto notare la signora, che non può contare nemmeno sul figlio, il quale ha un lavoro di tre ore al giorno per 600 euro al mese - è che i profughi possono rimanere nell’alloggio di via Cappuccini, mentre a me mi mandano via”.

La signora è in affido ai Servizi sociali dal 2010 e a causa della carenza di alloggi parcheggio da anni vive in una stanza del B&B “Il Sacco”. Ora il figlio 46enne, che anni fa aveva tentato il suicidio come protesta per uno sfratto, vive per conto suo. “Ma non può badare anche a me”, sostiene la donna, che cerca protezione dal Comune.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl