you reporter

Una caserma, zero certezze <br/> recupero ancora senza soluzioni

Caserma Silvestri

16/11/2015 - 11:38

ROVIGO - La Caserma Silvestri c’è e prima che diventi l’ennesimo simbolo del degrado e dell’abbandono cittadino, deve essere recuperata, ma sul suo futuro non c’è ancora nessuna chiarezza.
Oggi la caserma è disabitata, ma fortunatamente è in buono stato, dato che la chiusura risale alla fine del 2012 e la presenza di qualche militare adibito al controllo periodico della struttura. Dopo il trasferimento del Quinto reggimento artiglieria contraerei “Pescara” la proprietà è passata dal Demanio militare a quello civile e quindi le possibilità di recuperarla ci sono, anche in virtù del protocollo d’intesa firmato a Roma tra comune e Difesa un paio d’anni prima della chiusura dall’allora sindaco della città Fausto Merchiori.

Per il momento, però, sembra ancora che non ci sia nessuna certezza sul futuro dell’area e nemmeno il Comune sembra avere idee a proposito: “Dallo scorso 1 settembre la competenza spetta al Ministero - fa sapere il vicesindaco di Rovigo, Ezio Conchi - Il comune può indicare e collaborare, ma poi decide Roma che vuole sfruttare i beni demaniali”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl