you reporter

Aggressioni e diritti violati <br/> la polizia penitenziaria protesta

Carcere

casa%20cric[1].JPG

La casa circondariale di Rovigo

22/12/2015 - 18:32

Troppe aggressioni e diritti violati, arriva la protesta degli agenti di polizia penitenziaria. Un duro attacco rivolto alla dirigenza del carcere di Rovigo, definita non rispettosa dei diritti del personale in forza alla casa circondariale di via Verdi e delle norme contrattuali. Per questo i sindacati di polizia penitenziaria chiedono la sostituzione della dirigenza.

I responsabili sindacali hanno proclamato uno stato di agitazione, l’astensione dalla mensa obbligatoria dal 7 al 10 gennaio e una manifestazione in città per l’11 gennaio 2016, alle 10. Gli agenti si definiscono esasperati per i continui episodi di aggressione da parte dei detenuti e per violazione dei loro diritti. La protesta è stata messa nero su bianco in una lettera scritta da Sappe, Osapp Veneto, Uilpa, Uspp, Fps Cisl e Fp Cgil, al provveditorato della polizia penitenziaria.
Tutti i dettagli sulla Voce in edicola mercoledì

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl