you reporter

Pedopornografia: il padre confessa <br/> di aver "sfruttato" la figlia di sei anni

Tribunale

polizia postale.jpg

La Polizia Postale

23/03/2016 - 18:18

Ha confessato davanti al giudice di aver ripreso la figlia di sei anni col cellulare, costringendola a toccarsi, divulgando tutto su internet. Un padre 37enne, della provincia di Rovigo, accusato di pedopornografia e di abusi sessuali sulla figlia minore, ha ottenuto, attraverso il suo legale, il rito abbreviato.



Già la figlia aveva parzialmente confermato le orrende pratiche a cui la costringeva il padre, nel corso dell'incidente probatorio in forma protetta a Venezia, sentita da una psicologa.



L'uomo era stato arrestato nel marzo dello scorso anno; in una micro Sd del proprio cellulare e nel pc le immagini e i video che riprendevano bambini nudi o costretti ad atti sessuali. Il tutto pare fosse scambiato su Facebook e su altri social network; è stata la polizia postale di Perugia, che indagava su un pedofilo campano, ad arrivare a intercettare intorno a fine febbraio scorso anche il 37enne polesano.



Dopo l’arresto del padre la piccola di sei anni era stata portata in una struttura protetta di Rovigo, per attivare attorno a lei tutto il soccorso e la tutela possibili in questi casi.



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 24 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl