you reporter

Agricoltura, Pac in ritardo <br/> associazioni sul piede di guerra

Fondi europei

frangizolle trattore.jpg

Un trattore con il frangizolle (foto di archivio)

20/04/2016 - 07:00

Il contributo Pac dell'Unione europea non è ancora arrivato gli agricoltori, e in Polesine, come nel Veneto, sale il grido d'allarme e la minaccia di mobilitazione nel caso gli acconti non arrivassero entro la fine di aprile.



Martedì 19 aprile Coldiretti, Confagricoltura e Cia hanno avuto un confronto con l’assessore regionale Giuseppe Pan. E' Mauro Giuriolo, presidente di Coldiretti Rovigo, a dire chiaro e tondo che “gli agricoltori stanno perdendo la pazienza. L'acconto sui fondi Pac doveva essere erogato a gennaio, poi a febbraio, invece ci sono circa 4.500 aziende nostre associate che non hanno ancora ricevuto niente".



"La segnalazione di Coldiretti sulla situazione in essere sembra aver trovato riscontro da parte delle istituzioni ([i]regione Veneto e Avepa ndr[/i]) che si sono impegnate affinché una prima tranche di pagamenti sia erogata e siano definite in tempi brevi anche le altre posizioni sospese" fa sapere Giuriolo.



"Prendiamo atto dell'impegno della Regione e dell’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura – aggiunge Lorenzo Nicoli, presidente polesano di Confagricoltura Veneto, che ha sospeso la mobilitazione di mercoledì 20 aprile - che ci hanno garantito la liquidazione in tempi brevi di ulteriori anticipi Pac. Resta il grande disagio e la frustrazione che stanno vivendo le nostre aziende agricole venete a causa del ritardo della domanda unica, che si va a inserire in una congiuntura già estremamente difficile".



Il servizio completo in edicola nella Voce di mercoledì 20 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl