you reporter

Rifiuti, la tassa nei prossimi anni <br/> crescerà per tutti i polesani

Tassa rifiuti

ecoambiente[1].JPG

La sede di Ecoambiente

05/05/2016 - 07:00

Dal prossimo anno le tariffe per i rifiuti cresceranno, e non di poco, in tutti i comuni polesani.



Le cifre non sono ancora state calcolate da Ecoambiente, ma è certo che per gli anni che vanno dal 2017 al 2020 come minimo, i polesani dovranno pagare di più per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Questo perché occorrerà ammortizzare il costo per la manutenzione straordinaria, e la successiva gestione, del separatore di Sarzano, i cui lavori dovrebbero partire nel giro di qualche mese, per terminare alla fine del 2016.



Intanto Ecoambiente dovrà sostenere il costo dei lavori al separatore: "Si tratta - ha spiegato il presidente di Ecoambiente Luigi Paulon - di 1,6 milioni di euro che la società dovrà assicurare attraverso un finanziamento con le banche. Per ammortizzarlo sono previsti 400mila euro all'anno. Che avranno ricadute inevitabili sulle tariffe degli utenti". Anche perché dopo l'entrata in funzione del separatore il costo per smaltire i rifiuti nella discarica di Villadose, schizzerà dai 138 euro a tonnellata ai 154 euro circa.



"Il problema - ha spiegato Paulon - è che Ecoambiente deve pagare per un’opera su un bene non suo. Tutto questo perché la fusione col Consorzio Rsu ancora non è fatta. Per fortuna stiamo spiegando in tutti i Comuni che il budget 2016 di Ecoambiente prevede un risparmio di 500mila euro rispetto all'anno precedente".



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 5 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl