you reporter

Insegue e sperona la ex, resta in carcere

Stalking: 59enne arrestato dai carabinieri

tribunale[1].JPG

Il tribunale di Rovigo

07/10/2016 - 17:53

L’uomo accusato di stalking rimane in carcere. Così ha deciso, oggi, venerdì 7 ottobre, il giudice Silvia Varotto al termine dell’udienza in cui è stato convalidato l’arresto del 59enne di San Martino di Venezze: per lui, dunque, la custodia cautelare in carcere. L’udienza è stata poi rinviata al 18 ottobre.



Per l’accusa, l’uomo aveva inseguito e speronato cinque volte la sua ex convivente, tentando di buttarla fuori strada. Sarebbe l’episodio più grave di una serie di atti persecutori: da anni, in base a quanto la donna, una 45enne di San Martino di Venezze, ha riferito, lei stessa era vittima di molestie e minacce da parte dell'uomo.



I militari della stazione di Boara Pisani erano intervenuti dopo la chiamata della donna, nella serata di mercoledì scorso, 5 ottobre, al 112. L’uomo l’aveva inseguita fino al casello autostradale di Boara Pisani, dove desisteva per la presenza della pattuglia dei carabinieri. Il 59enne, accortosi della presenza dei militari, desisteva dall’intento criminoso tentando di darsi alla fuga. Da lì, un inseguimento che terminava in via Galilei a Stanghella, dove i carabinieri lo bloccavano e arrestavano.



L'articolo sulla Voce di sabato 8 ottobre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl