you reporter

"Ti brucio, ti ammazzo": marocchino arrestato per stalking alla ex

Carabinieri

51672

Maltrattamenti

13/01/2017 - 16:04

"Sei una p..., ti brucio, vado in galera, ma quando torno, sei morta". E' stato arrestato per atti persecutori nel pomeriggio di ieri un marocchino di 32 anni, Mohammed Fannane, residente a Rovigo e già arrestato per maltrattamenti in famiglia, che ha aggredito davanti al figlio di un anno sia la ex moglie che i carabinieri intervenuti a Buso, dove abita la donna con i tre figli.



L'uomo, già gravato da un ammonimento del questore, per stalking nei confronti della ex moglie, marocchina di 32 anni, ieri si è recato all'asilo per andare a prendere il figlio di poco più di un anno. Non trovandolo ha chiamato i carabinieri, che sono accorsi in aiuto del marocchino, che era in stato di ebbrezza.



I militari lo hanno accompagnato nella casa della donna, per verificare che il bambino fosse con la mamma. Ma quando sono arrivati lui incurante dei carabinieri si è scagliato con violenza sulla donna e anche sui militari che volevano calmarlo.



Nel primo pomeriggio di stamattina, in tribunale si è tenuta l'udienza di convalida dell'arresto, disposto dal pm di turno, Sabrina Duò. Il giudice Laura Contini ha convalidato la misura e ha disposto gli arresti domiciliari per l'uomo.



Il servizio completo domani 14 gennaio sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl