Cerca

Roverella, una mostra da record

Cultura

69333
Bilancio più che positivo per la prestigiosa mostra “i Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia”. Autorità soddisfatte, si guarda già ai prossimi eventi.
37mila visitatori, di cui 6.100 studenti e il coinvolgimento di 165 scuole.
Una vera “scommessa vinta”, considerato il numero di eventi espositivi concomitanti e la curatela degli storici dell’arte, Giandomenico Romanelli e Alessia Vedova.
Una mostra arricchita dalla contemporanea esposizione pittorica, a palazzo Roncale, dono dell’avvocato Pietro Centanini, visitata da 5 mila persone.
Bilancio più che positivo per la prestigiosa mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia” e, di forte rilievo, i due prossimi eventi espositivi, a Palazzo Roverella: “Luce”, ampia retrospettiva dedicata al fotografo Pietro Donzelli e “Secessione. Monaco Vienna Praga Roma, l’onda della modernità”, la nuova grande rassegna di pittura.
“Siamo convinti - dice Finotti - che dieci anni di mostre al Roverella non sono passati invano, l’esposizione è frutto di un lavoro di squadra, in cui figurano il Comune, l’Accademia dei Concordi e il contributo strategico della Camera di Commercio. Un’iniziativa lungimirante che si propone anche lo sviluppo del Polesine con le sue bellezze storiche e artistiche”.
Sulla "Voce" in edicola mercoledì 18 gennaio il servizio completo, tutti gli interventi delle autorità e le foto del bilancio finale.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy