you reporter

"Celio" o "Marco Polo"? I dubbi della Provincia sui lavori nelle scuole

Palazzo Celio

Consiglio Provinciale Provincia di Rovigo 4.jpg

Il consiglio provinciale di Rovigo

24/01/2017 - 11:00

Potrebbe anche sfumare, perché non ha senso ristrutturare un istituto scolastico per poi lasciarlo vuoto, il recupero del liceo classico "Celio", il cui futuro non è ancora certo.



Lunedì 23 gennaio si è insediato il nuovo consiglio provinciale di Rovigo, che dovrà collaborare con il presidente Marco Trombini per i prossimi due anni ([url"leggi il precedente"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Rovigo/insediato-ufficialmente-il-nuovo-consiglio-provinciale-di-rovigo[/url]). E fra le primi questioni che dovrà definire c'è anche quella legata all'utilizzo dei finanziamenti per la riqualificazione scolastica.



L’istituto scolastico già la scorsa estate era finito al centro di una campagna mediatica per evitare il trasferimento degli studenti all'ex istituto Marco Polo, per non lasciare il centro storico della città. L’istituto di via Badaloni, che ospita il Celio, è però bisognoso di interventi, e per realizzarli servono soldi (circa 300mila euro). “Che fino ad ora - spiega il presidente Trombini - nessuno ha saputo trovare. E questo nonostante nei mesi scorsi in tanti si erano dichiarati pronti ad impegnarsi per reperire fondi”.



“Stando così le cose - aggiunge Giovanni Rossi, consigliere delegato ai lavori pubblici - per il Celio non ci sono finanziamenti”. I 250mila euro, invece, che la Regione Veneto aveva accordato alla Provincia di Rovigo sono finalizzati alla bonifica dell’ex istituto Marco Polo, in Commenda, per rimuovere l’amianto dalla copertura dell’edificio". Il dubbio è di lasciare il certo (250mila euro per l’ex Marco Polo) per l’incerto.



Il servizio completo in edicola nella Voce di martedì 24 gennaio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl