you reporter

Forza Italia, coltelli affilati tra Amidei e Simoni

Politica

48514

I vertici di Forza Italia: Federico Simoni Ezio Conchi Bartolomeo Amidei e Massimo Gasparetto

01/02/2017 - 00:30

Valter Roana, portabandiera di Forza Italia a Rovigo, si dice basito dalla possibile richiesta di espulsione che potrebbe pendere sulla sua testa dal partito azzurro, paventata in questi giorni.



"Probabilmente chi pensa di tagliare la mia testa dovrà trapiantarsela poi lui" le parole di Roana che aggiunge: "Sembra quasi che qualcuno abbia scovato un giornale vecchio, dopo che di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Tanto che sono stato candidato sindaco a Ceregnano per Forza Italia, a Rovigo come consigliere e anche alle regionali".



Ma la questione interna a Forza Italia stuzzica pure Bartolomeo Amidei, segretario azzurro e senatore, che bolla come "patetiche" le affermazioni su Roana, e no perde l'occasione per attaccare Federico Simoni, vicesindaco di Adria: "Purtroppo ha fatto un disastro ad Adria, il casino creato con Noi Indipendenza Veneto e Daniele Ceccarello è sotto gli occhi di tutti".



"Sono deluso da chi dovrebbe dettare la linea di Forza Italia ed essere d’esempio" ribadisce invece Federico Simoni. “Riguardo ai rapporti con Indipendenza Noi Veneto e Fratelli d’Italia - le parole di Simoni - lo ripeto ancora una volta: si stava ricreando la stessa situazione del 2010, quando qualcuno ha tradito la fiducia del sindaco Barbujani. E se le cose sono rientrate, è merito nostro, non di Amidei che ad Adria è venuto solo a fare riunioni carbonare, volte a destabilizzare, non certo a gettare acqua sul fuoco".



Il servizio completo in edicola nella Voce di mercoledì 1 febbraio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl