you reporter

Forza Italia, la guerra interna si allarga sempre di più

Politica

70640

02/02/2017 - 08:02

La guerra dentro Forza Italia ormai è esplosa. E il fronte principale è sicuramente quello di Rovigo città. Dove nel mirino c’è il portabandiera comunale Valter Roana. Finito al centro delle critiche della “minoranza interna” (se così si può definire) del partito.


A scoprire le carte è Massimo Gasparetto, “già membro del direttivo comunale e vice coordinatore, poi esautorato da un giorno all’altro”, sottolinea. Che non risparmia critiche al modo in cui, in questi mesi, è stata condotta l’azione politica di Forza Italia. “Che linee politiche sono state portate avanti in questi mesi? Da quando dal consiglio comunale se n’è andata Cristina Folchini non si è fatto più nulla, nemmeno una mozione. E’ un deserto”, dice Gasparetto.
Che addossa le colpe a Valter Roana. Una critica durissima, che si inserisce nel solco ormai tracciato tra il primo cittadino Massimo Bergamin e il gruppo comunale di Forza Italia che raggruppa dalla stessa parte della barricata il vicesindaco Ezio Conchi, il capogruppo Vani Patrese e lo stesso Roana. Gasparetto, dal canto suo (così come il consigliere comunale Sguotti), è invece un “fedelissimo” di Bergamin.

E non esita a chiedere espressamente la testa di Roana.... "E se nel partito ci sono dei problemi - allarga il cerchio Gasparetto - ha responsabilità anche Amidei”.

Servizio sulla Voce in edicola giovedì 2 febbraio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl