you reporter

Spegneva le sigarette sul viso della sua donna, orrore in una famiglia

Tribunale

51672

Maltrattamenti

15/02/2017 - 17:33

Con la sua convivente di 35 anni, madre dei suoi due figli, era diventato abitualmente violento, soprattutto dopo la nascita del secondo bimbo, oggi di due anni.


Schiaffi, pugni, ma anche sigarette spente sul viso e sulle braccia. Morsi, talmente forti da provocarle sanguinamento e pugni tali da sfigurarla.


Un ragazzo di 27 anni per un anno intero è diventato l'aguzzino della sua donna, anche di fronte ai bambini. Finché la giovane non si è ribellata e ha denunciato tutto.


La procura ha aperto e chiuso un’indagine per maltrattamenti, minacce e danneggiamento. E ieri il gip Alessandra Martinelli ha rinviato a giudizio C. C, 27enne di Villamarzana.

La prima udienza è fissata per il 10 maggio. Stamattina l’avvocato Anna Osti, che rappresenta la persona offesa, si è costituita parte civile.



Il servizio completo domani 16 febbraio sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl