you reporter

I medici: "Ospedali intasati, siamo pronti allo sciopero"

Sanità

49998

Tagli all'Ulss 18: medici in agitazione (foto d'archivio)

16/02/2017 - 22:58

Gli ospedali sono “ingolfati”. E corsie e reparti sono “affollati da un eccessivo numero di pazienti”. E la situazione della sanità polesana è aggravata “dall’emergenza ricoveri” registrata soprattutto nell’ultimo mese, con il picco dell’influenza stagionale.



A dirlo sono i sindacati dei medici, Annao-Assomed, Cgil-Medici e Cimo, con i rispettivi segretari: Guido Senesi, Davide Benazzo e Francesco Chiavilli. Il tutto all’indomani di una “nutrita ed animata” assemblea dei medici, che si è svolta nell’auditorium dell’ospedale Santa Maria della Misericordia.



Sul tavolo, “le testimonianze dei medici in prima linea - riferiscono i sindacalisti - che ancora una volta hanno espresso un profondo disagio e senso di insicurezza per l’affollamento dei reparti, per l’eccessivo numero di pazienti che sono chiamati ad assistere, oltre che per i numerosi ricoveri notturni provenienti dal pronto soccorso”.



Il tutto, a fronte di un solo medico in servizio di guardia. “Chiediamo il ripristino immediato del doppio turno di guardia”, rivendicano i medici. Altrimenti, i camici bianchi sono pronti allo sciopero.



Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 17 febbraio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl