you reporter

No alla casa popolare perché lontana. "Andate in tenda o tornate nelle capanne"

Lo sfogo del sindaco

72196

22/02/2017 - 11:30

"Venti famiglie (sia italiane che straniere Ndr) hanno detto no alla casa Ater a Fenil del Turco. Motivo? Troppo lontano".

E il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin perde la pazienza.


"Nonostante le necessità e le richieste sempre più pressanti ai nostri Servizi Sociali - spiega sulla sua pagina Facebook - c'è anche chi rifiuta un tetto perché considerato distante dal centro storico.


Lascio a voi, ogni commento sulla questione. Ritengo particolarmente offensivo tutto ciò nei confronti di chi veramente ha bisogno e di chi abita nelle frazioni della nostra città".

Da qui l'affondo finale del primo cittadino, che tutti i giorni è - ironia della sorte - alle prese con le richieste di chi una casa non ce l'ha (o rischia di perderla perché non può pagare l'affitto): "Per quanto mi riguarda possono tranquillamente andare a vivere in tenda o prendere il primo barcone utile e tornare a vivere nelle capanne".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl