you reporter

La Lav in difesa dei cinghiali: "Non toccateli"

Ambiente

45224

Un cinghiale avvistato nella campagna di Stienta

03/03/2017 - 22:15

“Nessuno tocchi i cinghiali”. La Lav, Lega anti vivisezione, spara a zero: “Più che un piano di controllo del cinghiale quello emanato dalla provincia di Rovigo sembra un decreto sparatutto”.


Nel mirino degli animalisti finiscono infatti le prescrizioni emanate la scorsa settimana da palazzo Celio per il “controllo numerico” del cinghiale nella zona di Villadose, Rovigo e San Martino di Venezze.



Ma la Lav non ci sta. E chiede alla provincia “l’applicazione preventiva di metodi di contenimento ecologici”. "La provincia - scrivono infatti dall'associazione - invece che dare il via a questa inutile mattanza, dovrebbe avere il coraggio di mettere a punto un piano di gestione del cinghiale basato su criteri tecnico-scientifici e che prescinda totalmente dai ‘desideri’ dei cacciatori".



Il servizio completo sulla Voce in edicola sabato 4 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl