you reporter

Turismo, in Polesine 1,5 milioni di presenze nel 2015

La crescita

35803

Il porto turistico di Albarella

11/03/2017 - 07:35

Il turismo nel Veneto ha fatto segnare nel 2016 un 3,5% in più di arrivi e il 3,4% in più di presenze rispetto al 2015, registrando dai positivi in tutte le province, compresa quella di Rovigo. La nostra regione è ancora la regina tra quelle italiane.



In Polesine, infatti, a fronte di una quasi parità rispetto agli arrivi, +0,1% (290.551 turisti registrati nelle strutture ricettive), c’è un aumento del 3% riguardo alle presenze (1.536.998 numero delle notti trascorse dai clienti negli esercizi ricettivi nel periodo considerato).



“Di fronte a questi dati straordinari mi sento di gioire con compostezza e responsabilità, ben sapendo che quando si parla di turismo si parla di una delle attività umane tra le più sensibili e mutevoli - commenta Federico Caner, assessore regionale al Turismo - sicuramente dobbiamo continuare su questa strada, fatta di studio, di innovazione e di lavoro. Ma anche di valorizzazione e di proposta di mete meno conosciute e di forme di ospitalità e di offerta nuove, capaci, ad esempio di collegare il turismo all’agricoltura, uno sposalizio che io considero vincente per i prossimi anni”.



Il servizio completo in edicola nella Voce di sabato 11 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl