you reporter

Avis provinciale, buoni risultati per l'anno 2016

Volontariato

75443

28/03/2017 - 16:13

L'Avis provinciale si è dato appuntamento al teatro Martini di Trecenta, in cui si sono riuniti i 52 presidenti e i rappresentanti delle sedi comunali.



Insieme alla diverse autorità politiche, sono intervenuti vari rappresentanti del mondo del volontariato e della sanità locali. Tutti hanno riconosciuto l’impegno e i risultati raggiunti dai donatori di sangue polesani.



Grazie alla generosità dei donatori, infatti, nella provincia di Rovigo è sempre stata garantita l’autosufficienza di sangue e l’impegno delle Avis Comunali consentirà di mantenere un indice positivo nella raccolta, nonostante le attuali ristrettezze conseguenti ai nuovi decreti sulle sospensioni dei donatori e alle difficoltà legate alla carenza di personale.



“In Polesine - ha dichiarato Francesco Chiavilli, direttore del Dipartimento di medicina trasfusionale di Trecenta - l’Avis non avrebbe potuto fare più di quello che ha fatto”. Il 2016 ha visto la generosità dei donatori polesani con 20.917 donazioni, di cui 18.612 da Soci Avis: le sacche scadute sono state 35, per cui l’obiettivo di evitare sprechi è stato raggiunto.



Un altro bel traguardo è stato il tour in 14 tappe del Gruppo Giovani di Avis provinciale per sensibilizzare gli studenti delle scuole, nell'ambito dell'iniziativa “Duemila... sedici dona”.



Una delle prossime iniziative dell'Avis provinciale sarà la gestione, a partire dal 1° aprile del ristoro post-donazione nei tre centri trasfusionali di Adria, Rovigo e Trecenta.



L'obiettivo è far sentire il donatore più vicino all’associazione e per dargli una possibilità in più di segnalare osservazioni, suggerimenti o eventuali problematiche.



.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl