you reporter

Minacce al sindaco, Bergamin: "Non ho paura, non mollo di un millimetro"

Rovigo

70593

Massimo Bergamin, sindaco di Rovigo

29/03/2017 - 21:40

Due aggressioni in due giorni: "Ma io non ho paura. Non è facile, ma non mi tiro indietro di un millimetro" assicura il sindaco di Rovigo, Massimo Bergamin.



Lunedì uno straniero, cittadino rumeno, è arrivato a minacciare di tagliargli il collo se non gli avesse trovato un lavoro; il giorno successivo è stata la volta di un italiano, che ha preso a calci la porta che divide il salone d’onore dall'ufficio del primo cittadino. Il tutto si somma all'incendio (doloso) della scorsa settimana al piano nobile di palazzo Nodari e a scritte offensive comparse di recente in galleria Balotta, oggetto di controllo, l’altro giorno, da parte dei vigili urbani. Insomma, un clima davvero elettrico.



Tra i tanti messaggi di solidarietà arrivati al sindaco, anche da “avversari” politici, c’è pure quello dell’assessore regionale alla sicurezza Cristiano Corazzari: "E’ inaccettabile che un cittadino straniero, accolto e aiutato nel nostro Paese, pretenda dalle istituzioni un lavoro al punto di minacciare di morte la massima autorità cittadina proprio all’interno del municipio - afferma Corazzari - la situazione sta degenerando, sia in termini di sicurezza sia in termini di rispetto sociale: ormai alcuni stranieri sono convinti di poter dettare legge e pretendere servizi, lavoro e stipendio garantiti".



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 30 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl