you reporter

Tracce recenti di Igor nelle valli ferraresi, si cerca ancora

Ezechiele Norberto Feher - Igor il russo Vlacavic

27/04/2017 - 00:10

Come un camaleonte si è nascosto perfettamente tra le valli del Delta del Po e ora lo stanno cercando anche nel Delta Ferrarese.

Nonostante lo spiegamento di centinaia di uomini Igor/Norbert Feher, il killer spietato che da oltre un mese sta seminando il panico nel triangolo tra Bologna, Ferrara e Ravenna tiene ancora tutti in scacco.



Le ricerche dell’uomo dalla doppia identità, Igor Vaclavic, diventato Norbert Feher con il passare dei giorni e delle indagini, sono state allargate al Delta Ferrarese, a due passi da Rovigo.




Pur privilegiando le ricerche nella zona rossa, gli investigatori hanno allargato il campo a un quadrante più ampio.



Sabato 22 aprile, infatti, il procuratore di Bologna Giuseppe Amato ha tenuto una riunione in Procura con i carabinieri di Bologna, Ferrara, Mantova e Rovigo. Un vertice finalizzato a centralizzare le informazioni emerse dalle indagini e dalle ricerche sul campo.




Nel Ferrarese sono arrivati gli Uopi, (unità di pronto intervento della Polizia) per aiutare i carabinieri dei reparti speciali e dei servizi territoriali nei controlli, in una zona ben precisa, quella del Portuense.



Mentre la zona valliva di Marmorta (Ferrara)- qui gli inquirenti sono convinti che Igor/Norbert si nasconda ancora - continua ad essere presidiata fuori dai carabinieri ai posti di blocco, dentro dagli uomini di Tuscania, Cacciatori di Calabria e Gis.



Il servizio completo domani 27 aprile sulla Voce di Rovigo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl