you reporter

Cda Cariparo: non c'è Merchiori, Toffoli vicepresidente

Nominato il consiglio diamministrazione della fondazione

48296

Fausto Merchiori

01/05/2017 - 14:11

Non c'è Fausto Merchiori, ma c'è Giuseppe Toffoli nel cda della fondazione Cariparo.


Nella tarda mattinata del primo maggio il consiglio generale della fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo ha nominato il nuovo cda destinato a restare in carica per quattro anni.


Nell'organismo non c'è l'ex sindaco di Rovigo Fausto Merchiori, la cui candidatura nei giorni scorsi aveva sollevato forti perplessità all'interno della giunta comunale di Rovigo. Parere negativo era stato espresso prima dall'assessore Andrea Donzelli e poi dallo stesso sindaco Massimo Bergamin. E forse proprio queste bocciature hanno fatto saltare le possibilità di Merchiori, pare indicato dallo stesso presidente Antonio Finotti. Lo stesso Merchiori, poi si era chiamato fuori.

>Vicepresidente vicario del cda è stato nominato il rodigino Giuseppe Toffoli, commercialista, consulente di enti pubblici, privati e di società in ambito locale e consigliere generale della fondazione.


L'altro vicepresidente è Donato Nitti, direttore del dipartimento assistenziale integrato sperimentale di Chirurgia dell’azienda ospedaliera università di Padova.


Consiglieri del cda sono: Leda Bonaguro, presidente del centro di servizio per il volontariato della provincia di Rovigo. Nunzio Cappuccio, professore ordinario di econometria all’università di Padova. Marco Ferrero, avvocato civilista con esperienza di ricerca e docenza universitaria. Willy Pagani, già direttore della struttura operativa complessa di dermatologia all’Ulss di Rovigo. Ennio Raimondi, insegnante di scuola superiore e componente del comitato di gestione del fondo speciale regionale per il volontariato. Adriana Topo, riconfermata come membro del cda, professore di diritto del lavoro.


La fondazione fa sapere che i componenti del consiglio sono stati individuati "tra persone in possesso dei requisiti di professionalità, ossia tra coloro che hanno maturato un’adeguata e qualificata esperienza nei settori di intervento della fondazione, o si sono contraddistinti per un particolare impegno in campo sociale, culturale o del terzo settore, o hanno svolto attività di amministrazione, controllo o direzione in enti pubblici o in imprese private. I componenti sono stati scelti in numero uguale fra i residenti in provincia di Padova e i residenti in provincia di Rovigo".


Il presidente Finotti, il cui mandato scade nell’aprile 2018, ha espresso "un sentito ringraziamento agli amministratori uscenti per il lavoro svolto che ha consentito il raggiungimento di importanti risultati, non solo in termini economico-patrimoniali e di attività svolta a favore del territorio, ma anche relativamente all’assetto organizzativo, al sistema di rendicontazione e al presidio dei rischi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl