you reporter

Paulon: "No al referendum sul mercato"

Borella: "180 bancarelle sono troppe"

46256

Il mercato in Corso del Popolo a Rovigo

01/05/2017 - 07:02

L’assessore al commercio Luigi Paulon dice no all’idea di un referendum per il futuro del mercato del martedì.


Alberto Borella invece replica a Giorgia Businaro: “lei chi rappresenta?” e sostiene che 180 bancarelle sono troppe.
L’idea del referendum era stata lanciata da Alberto Borella, consigliere comunale dello stesso gruppo di Paulon, con il sostegno di altri commercianti del centro storico. Paulon però no ha dubbi: “La linea presa dall’amministrazione comunale è chiara. Siamo disposti ad andare incontro a tutte le esigenze, ma dobbiamo pensare al bene della città. Il referendum non mi sembra la strada giusta”.


Paulon ha qualcosa da ridire anche sulle firme che molti commercianti del centro, soprattutto ambulanti, stanno raccogliendo contro il trasloco del mercato dal Corso del Popolo: “Dipende dal tipo di domanda che si pone, ovvio che se il quesito è sul mercato sul Corso firmano solo quelli favorevoli, ma se la scelta fosse un’altra?”


In questo caso però l’assessore sembrerebbe voler dar ragione all’idea referendum. In realtà Paulon è convinto che il piano mercatale in fase di studio, che prevede lo spostamento del mercato del martedì dal Corso, sia quello da portare avanti: “Il Corso del Popolo - ribadisce - è una strada che deve essere fruibile da tutti. Ne va anche dalla qualità ambientale perché chiudere il Corso significa costringere le auto a fare percorsi alternativi, più lunghi e articolati per attraversare la città, quindi più auto in movimento e più emissioni in atmosfera. Nelle giornate di martedì il livello di smog crescerebbe, e aumenterebbero pure le giornate di sforamenti per il livello delle polveri sottili. Insomma l’idea che stiamo valutando è la migliore".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl