you reporter

Furti nelle scuole, i ladri sono tutti minorenni

Predoni in città

79250

09/05/2017 - 16:56

A scuola in piena notte, per rubare. Non sono certo studenti modello quelli che stanotte sono entrati in due istituti di Rovigo per svaligiarne le aule. Ma la banda di ragazzini, tutti minorenni e stranieri non aveva fatto i conti con il sistema d'allarme.



I giovani ladri si sono introdotti prima all'interno dell'Ipsia, da cui hanno rubato un computer, per poi fare incursione nella scuola media Bonifacio di via della Costituzione. Qui, però, le cose hanno preso una piega ben diversa da quella prevista dai ragazzini.



I tentativi di forzare l'edificio, infatti, hanno fatto scattare l'allarme, costringendo i ladri alla ritirata. Ma il suono delle sirene ha attirato l'attenzione di una volante della polizia, impegnata in un pattugliamento nelle vicinanze. Gli agenti, accorsi sul posto hanno beccato i ragazzini mentre tentavano di scavalcare il muro di cinta.



Colti con le mani nel sacco e con la refurtiva del precedente saccheggio ai danni dell'Ipsia, i giovani ladri sono stati accompagnati in questura. Della loro sorte deciderà ora il Tribunale dei minori di Venezia.



Il servizio completo in edicola sulla Voce di mercoledì 10 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl