you reporter

La marcia della pace mano nella mano per le strade della città

La manifestazione

79634

13/05/2017 - 06:17

In occasione del 25esimo anniversario del progetto educativo “Noi bambini per la pace”, si è tenuta la “Marcia della Pace”, evento ispirato dalla festa degli anni precedenti a Rovigo, ma più ambizioso e coinvolgente.





La marcia, patrocinata dal comune di Rovigo con il consiglio comunale dei ragazzi, Unicef, e le associazioni Pedibus e Usacli, ha come scopo incentivare i ragazzi a comprendere l’importanza della convivenza pacifica.
Il simbolo della manifestazione è stata la mano: gli studenti sono stati accompagnati a riflettere sulla sua importanza come strumento di pacificazione davanti al monumento a Giacomo Matteotti, in Piazzetta Annonaria e di fronte alla Chiesa di San Francesco.



Tra i vari interventi che si sono susseguiti durante la marcia, dal palco di piazza Vittorio Emanuele, il sindaco Massimo Bergamin ha ricordato ai bambini di “non dimenticare mai il bene che fa la pace. Non costa nulla e aiuta tutti. Vi ringrazio per essere qui, e per ricordare a noi adulti l’importanza della riconciliazione”. Il suo discorso si è concluso con la lettura di una poesia di Gianni Rodari per condannare l’insensatezza della guerra e con i ringraziamenti finali agli scolari.





Il servizio completo in edicola nella Voce di sabato 12 maggio


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl