you reporter

La siccità continua: irrigazione dei campi a forte rischio

L'emergenza

adige2

adige

23/05/2017 - 20:38

La Regione prolunga di un mese lo stato di emergenza idrica e arriva ad utilizzare la chiusura totale dei pescaggi irrigui dall’Adige in caso di ulteriore calo della portata media del fiume.



E avvisa, a tal proposito, gli agricoltori, consigliando “l’uso accorto” dell’acqua a fronte del “possibile rischio di aggravamento del problema di carenza idrica nei periodi di più intensa attività irrigua”.



La Regione ha infatti stabilito una tabella di riduzione del pescaggio dal secondo fiume d’Italia, calcolato in relazione alla portata media del fiume a Trento. Qualora l’Adige dovesse scendere sotto i 100 metri cubi al secondo, le utenze irrigue saranno persino chiuse totalmente, mentre il pescaggio dovrà essere ridotto del 50% per portate inferiori ai 140 metri cubi al secondo.



Previsto anche lo stop per le fontane a getto continuo, che dovranno essere chiuse. L’ordinanza di Zaia dà ai sindaci l’incarico di vigilare sul rispetto della norma.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl