you reporter

"Dovremo abituarci a convivere con l'accoglienza dei migranti"

Le parole del vescovo

83203

16/06/2017 - 16:54

Dovremo abituarci a convivere con l’immigrazione e l’accoglienza dei migranti”. Con queste parole il vescovo di Rovigo, Pierantonio Pavanello ha annunciato la giornata del rifugiato, che cade il prossimo 20 giugno e che vedrà una serie di iniziative, messe in campo da associazioni di volontariato e cooperative sociali per tutta la settimana.



Martedì è in programma un corso di formazione professionale per giornalisti, su immigrazione e informazione, organizzato anche da Assostampa polesana. Parlando del fenomeno dei profughi il vescovo ha spiegato che “tutti gli indicatori segnalano che il fenomeno dell’immigrazione durerà ancora a lungo.



La cosa giusta da fare è gestirlo in maniera intelligente e propositiva nella maniera più opportuna, favorendo l’integrazione e la conoscenza. Occorre andare oltre visioni ideologiche. E l’informazione deve contribuire a fare tutto questo. Giusto sottolineare eventuali inadeguatezze nella gestione dell’immigrazione, sia da parte della pubblica amministrazione che da parte dei privati, ma sempre tenendo presente che al centro di tutto ci deve essere la persona e il miglioramento del sistema di integrazione”.



E ancora, sull’accoglienza in Polesine: “I Comuni dopo un periodo di difficoltà si stanno muovendo, l’auspicio è che si possa fare di più, e questo nonostante difficoltà fisiologiche e problematiche che sono complesse”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl