you reporter

Il fotovoltaico fatto per i comuni non produce quanto dovrebbe

Consorzio di Sviluppo

51032

Angelo Zanellato presidente del Consvipo

19/06/2017 - 22:30

Che quell’affare non fosse poi un grande affare lo si era capito da tempo: più spese che incassi per i Comuni polesani. Ma al Consvipo sono serviti otto anni per sancirlo nero su bianco: quell’intervento da 5 milioni e mezzo di euro si è rivelato una perdita secca per i 34 comuni della Provincia che hanno aderito.



Quegli impianti fotovoltaici, 61 in tutto, realizzati sulla sommità degli edifici comunali, non hanno reso quanto preventivato. Anzi, hanno reso molto di meno. E i comuni, anziché guadagnarci, ci stanno ancora rimettendo. E adesso il Consorzio di Sviluppo cerca di correre ai ripari. E di trascinare in tribunale l’azienda che si è occupata di elaborare il progetto e costruire gli impianti: un’associazione temporanea di impresa tra una ditta di Benevento e una rodigina, con i campani capofila.



Otto anni dopo, nel febbraio scorso, il Consorzio ha dato l’incarico ad un perito di valutare le previsioni sulla produzione dei 61 impianti. E il perito non ha avuto dubbi: c’è stata “una erronea sovrastima compiuta dai progettisti nel calcolo della produzione di energia elettrica”. Insomma: la produzione è stata sovrastimata e quegli impianti non si ripagheranno mai. Vatti a fidare di certi affari...



Il servizio completo sulla Voce in edicola martedì 20 giugno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl