you reporter

No ai pesticidi nelle aree private

Occhiobello

85222

05/07/2017 - 08:15

Ambiente, vietati i diserbanti chimici nelle aree private. Azione integrata tra Comune di Occhiobello e cittadini con l’obiettivo di eliminare i pesticidi.



L’approvazione in consiglio comunale del regolamento sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle aree urbane, induce a pratiche alternative rispetto a composti chimici come pesticidi, antiparassitari e biocidi.



Sulla scorta di studi come quello dell’Ispra (Istituto superiore italiano per la protezione e ricerca ambientale) che rilevano concentrazioni di pesticidi nelle aree urbane addirittura superiori a quelle rurali, il Comune ha adottato un principio di precauzione sviluppando, per le aree pubbliche, un protocollo sostenibile nei trattamenti contro le erbe infestanti e la prevenzione delle zanzare.



Il regolamento indica, quindi, le misure per la riduzione dell’uso dei fitosanitari privilegiando prodotti non chimici o impiegati in agricoltura biologica. Vietati, nelle aree private, i diserbanti chimici, da sostituire con metodi alternativi a basso impatto. Per i trasgressori, sanzioni fino a 500 euro.




La strada della prevenzione e della sostenibilità ambientale intrapresa dal Comune di Occhiobello è stata presentata, nei giorni scorsi, dal responsabile dell’ufficio ambiente Filippo Moretto alla conferenza Sustainable Development and Planning di Bristol.



In quella sede, il Comune di Occhiobello è venuto a contatto con esperienze di politiche ambientali di livello internazionale, desumendo idee e pratiche che potranno dare spunto per ulteriori innovazioni.
L’obiettivo della progressiva eliminazione dei pesticidi ha valso a Occhiobello l’inserimento nella rete europea Pesticide free towns.


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl