you reporter

Cattivi odori a Cantonazzo, Rossini: "L'azienda ascolti l'Arpav"

Il caso

piazza d'arrigo.jpg

Piazza D'Arrigo a Cantonazzo

23/07/2017 - 17:32

"Il problema è semplice da risolvere: Greenfert deve ottemperare alle prescrizioni consigliate dall'Arpav, e la Provincia di Rovigo deve imporne altre ancora".



E’ questo il parere del consigliere comunale Antonio Rossini, che auspica “la massima partecipazione all’assemblea dei cittadini a Cantonazzo”, che si terrà lunedì 24 luglio alle 19 in piazza Don Arrigo della frazione. Rossini, aggiunge, un “sequestro collettivo di persone” che non può essere tollerato e giustificato da motivi economici, è evidente, infatti, che le prescrizioni date all’azienda non sono sufficienti per garantire che non ci siano emissioni “puzzolenti” dall’attività di lavorazione dei prodotti organici che hanno creato, tra l’altro, una invasione, nel vicino territorio comunale, di mosche ed insetti vari.



“E’ tempo che la Provincia di Rovigo concretamente intervenga e imponga sistemi di abbattimento delle sostanze odorigene - invita il consigliere rodigino - l’Arpav, invece, deve vigilare ed imporre l’ordinanza che obblighi la ditta di svolgere le attività di carico e scarico dei materiali con i portoni chiusi”.



Il servizio in edicola nella Voce di lunedì 24 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl