you reporter

Un "prestito ponte" per salvare (per tre mesi) la biblioteca

Accademia dei Concordi

accademia dei concordi.JPG

L'ingresso dell'Accademia dei Concordi di Rovigo

24/07/2017 - 22:30

La biblioteca (forse) è salva. Almeno per i prossimi tre mesi. Entro il primo di novembre, però, bisognerà risolvere il lodo Baldetti. Altrimenti rischiano di essere guai seri.



E’ quanto emerso dall’incontro che si è tenuto lunedì 24 luglio tra il sindaco Massimo Bergamin e il presidente dell’Accademia dei Concordi Enrico Zerbinati, accompagnati rispettivamente dal ragioniere capo del comune Nicoletta Cittadin e da alcuni componenti del consiglio di amministrazione dell’ente culturale. Presenti anche i rappresentanti sindacali Paolo Zanini (Fp-Cgil) e Francesco Malin (Fp-Cisl).



Il momento della verità si avvicina: l’Accademia aveva infatti comunicato che, senza il pagamento del contributo comunale, la biblioteca avrebbe chiuso i battenti a fine luglio, avviando l’iter per il licenziamento dei dipendenti.



Un’ipotesi, questa, che sembra scongiurata: il tavolo di trattativa, infatti, è stato aggiornato a giovedì 3 agosto, e dunque almeno fino a quella data la biblioteca resterà aperta. Da qui a giovedì, il comune cercherà di reperire 50mila euro.



Il servizio completo sulla Voce in edicola martedì 25 luglio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl