you reporter

Il caso

Fasci littori alle elezioni, scatta l'indagine della procura

Ricostituzione del partito fascista, 9 persone indagate tra le quali Fiamma Negrini, di Trecenta, eletta in consiglio comunale a Sermide tra le fila del Movimento dei Fasci Italiani del Lavoro.

82950

Fiamma Negrini

27/07/2017 - 09:40

L’accusa è di ricostituzione del partito fascista e sotto la lente della procura di Mantova sono finiti Fiamma Negrini, nata a Trecenta ed eletta consigliere comunale di Sermide e Felonica lo scorso giugno, il padre Claudio e altri sette esponenti del Movimento dei Fasci Italiani del Lavoro.

Nei giorni scorsi i carabinieri hanno passato al setaccio le abitazioni degli indagati e dalle perquisizioni sono emersi oggetti legati al “culto” del Duce. Lunedì 31 luglio invece padre e figlia verranno interrogati dagli inquirenti. L’indagine è scattata subito dopo la conquista di un seggio del consiglio del piccolo comune di Mantova da parte del Movimento. Ad aggiudicarsi la poltrona è stata Fiamma Negrini, ragioniera di 20 anni nativa di Trecenta ma cresciuta a Mantova. L’11 giugno le urne avevano premiato con il 10,42% una lista che veniva presentata e validata dal 2002, senza tuttavia ottenere risultati concreti. Quest’anno invece la giovane candidata sindaca ha ottenuto l’accesso al consiglio comunale, ma la sua elezione ha sollevato un vespaio di polemiche, in primis a livello istituzionale.

La presidente della camera Laura Boldrini, infatti, ha manifestato forti dubbi sulla legittimità dell’elezione, interpellando il ministro dell’Interno Marco Minniti. Le accuse rivolte ai fondatori e agli esponenti del Movimento dei Fasci Italiani del Lavoro sono di aver ricostituito il disciolto partito fascista, in violazione sia della cosiddetta Legge Scelba, sia della XII disposizione finale della Costituzione italiana. Un’accusa da cui l’avvocato Federico Donegatti di Lendinara, difensore di quattro delle persone indagate fra cui Fiamma e Claudio Negrini, spera di smontare completamente. “Si tratta di un accanimento politico - afferma il legale - di un processo alle idee e sarà mia cura dimostrare che non c’è stata alcuna ricostituzione del partito fascista”.


Il servizio in edicola nella Voce di giovedì 27 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl