you reporter

Notte di fulmini in Polesine, a terra più di 65mila

Lo spettacolo

31/07/2017 - 23:16

Tra sabato 29 luglio e domenica 31 sono scesi dal cielo sopra il Polesine 65mila fulmini, creando uno degli spettacoli più affascinanti ed emozionanti che la natura possa proporre.



Ad immortalarli un giovane polesano, cacciatore di temporali per passione, fotografo abilissimo, che ha messo a disposizione i suoi scatti sensazionali alla “Voce”. Christian Tondo ha passato la notte armato della sua reflex digitale per catturare quei lampi che hanno squarciato la notte polesana.



Tutto è partito da nord-ovest in direzione nord-nordest - spiega Christian - prima dell’ondata di calore prevista il giorno successivo, una minima possibilità di temporali con l’entrata di aria più fredda poteva esserci. E cosi è stato, pur essendo ai margini dalle mappe consultate, come Estofex, non ho perso la speranza di poter vedere qualche cosa”.



“Intorno alle 23 ho iniziato a vedere tramite radar Arpav le prime avvisaglie di qualcosa che poteva arrivare fino al nord-est, verso la mia zona - racconta Christian - così sono partito e mi sono spostato verso i confini provinciali, a est. Da lì ho iniziato a vedere l’intero sistema che avanzava sempre più verso di me, producendo da prima solo lampi e poi fulmini, sempre di più. Uno più spettacolare dell’altro”. E le foto lo testimoniano.



Il servizio in edicola nella Voce di martedì 1 agosto

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl