you reporter

Siluro putrefatto a due passi dal centro città

Il ritrovamento

89435

09/08/2017 - 08:00

La zona vicina alla stazione dei treni di Rovigo, si sa, non è proprio una delle più amene, viste la sacche di degrado che ristagnano lungo viale Marconi e la pista ciclabile che collega la stazione al Censer, frequentata da sbandati e prostitute.



E ad aggiungere un ulteriore tocco di degrado a questo angolo di città a due passi dal centro, ieri pomeriggio, c’era un siluro lungo circa un metro spiaggiato a ridosso della riva, nello scolo accanto alla pista ciclabile. Il pesce, lì da un paio di giorni e ormai in putrefazione sotto il sole cocente di metà agosto, è risalito probabilmente dall’Adige o dal Po lungo i canali interni, a causa della secca che affligge i due fiumi.



“Qui vengono a pescare gruppi di polacchi - racconta un cittadino - che spesso non riescono a issare le loro prede e così sono costretti a ributtarle in acqua, magari ferite, lasciandole morire e marcire sotto il sole”.



Il degrado c’è, inutile nasconderlo, ma c’è anche chi sottolinea gli aspetti positivi della zona. “Questo viale non è un Bronx - afferma il responsabile del bar don Bosco - ma una via ricca anche di belle attività. Essendo vicina alla stazione e molto frequentata è normale che nascano intolleranze, soprattutto fra chi proviene da culture diverse, ma meriterebbe una valorizzazione diversa”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl