you reporter

Vita da cani per i pendolari polesani

Trasporti

stazione treni rovigo.JPG

La stazione dei treni di Rovigo

26/08/2017 - 07:58

Inquina meno, evita ingorghi sulle strade ed è un mezzo di locomozione sicuro. Anche Legambiente promuove l’uso del treno, ma nell’ultimo rapporto “Pendolaria 2016” (quello relativo al 2017 sarà pubblicato a dicembre) mostra una fotografia non proprio efficiente del trasporto su binari in provincia di Rovigo e in Veneto in generale.




I problemi principali riguardano la costante riduzione degli Eurostar, ma a preoccupare davvero sono le tratte regionali da Verona in direzione di Chioggia e viceversa.



Questi ultimi sono in capo alla società Sistemi Territoriali, azienda regionale, che di recente ha visto una “morìa” di macchinisti che hanno cambiato azienda per passare alle Ferrovie dello stato. Basta un giorno di malattia che sopprimono.



“La cosa che più infastidisce - dice un addetto ai lavori che preferisce mantenere l’anonimato - è il fatto che tendono a non dire il motivo della soppressione dei treni, anche per evitare la richiesta del rimborso del biglietto”.
Treni che datati anche 17 anni, pieni di gente che in genere non paga il biglietto, rendendo di fatto un servizio a reddito zero per l’azienda.




Quest’ultima situazione si presenta - secondo l’associazione Legambiente oramai da oltre due anni - “drammatica, vista la grande quantità di pendolari che frequentano queste tratte ferroviarie e vista l’inefficiente organizzazione degli orari”.




Anche sulla tratta che arriva a Venezia le condizioni di viaggio non sono sempre assicurate e l’immagine del trasporto su rotaie è peggiorata.



Lungo i 96,6 km che collegano Verona a Rovigo i disagi sono all’ordine del giorno, con poche corse, mezzi obsoleti, ritardi ed abbandono delle piccole stazioni.



Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 26 agosto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl