Cerca

Rovigo diventa capitale delle Secessioni

La grande mostra

Taglio del nastro per l'esposizione di palazzo Roverella, dedicata ai movimenti di Monaco, Praga, Vienna e Roma. Il sindaco: "Siamo pronti al cambiamento".
Dopo la grande attesa, la mostra di punta di palazzo Roverella “Secessioni europee. Monaco, Vienna, Praga, Roma. L’onda della modernità” ha aperto i battenti con l’ormai tradizionale evento inaugurale in teatro Sociale, seguito dal fatidico taglio del nastro.



Un parterre d’eccezione con molte autorità diversi rappresentanti del mondo culturale rodigino, ha accolto nel tardo pomeriggio di venerdì 22 settembre le autorità, che con il curatore Francesco Parisi hanno presentato la prestigiosa rassegna che animerà la nostra città da sabato 23 al 21 gennaio.



Il saluto iniziale è stato a cura del primo cittadino, il sindaco Massimo Bergamin, che ha invitato tutti a “valorizzare le nostre eccellenze e ricchezze che ci circondano, perché non possiamo sempre delegare: bisogna essere coraggiosi e pensare in grande, ovvero essere pronti al cambiamento”, citando il titolo della mostra.



Molti gli elogi da più parti per la lungimiranza ed il decennale sostegno della Fondazione Cariparo con il suo presidente Antonio Finotti, il quale ha sottolineato la finalità di questo evento di “ coniugare il rigore scientifico con l’impegno di coinvolgere il grande pubblico, compreso quello giovanile, per cui sono state pensate delle agevolazioni, soprattutto attraverso le scuole ed eventi domenicali per i bambini”.




Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy