you reporter

Violenza di genere, la più inaudita

Il convegno

101996

22/11/2017 - 20:42

di Ketty Areddia

Donne, minori e anziani, sono le categorie che al questore di Rovigo Salvatore Fabio Cilona - ma non solo a lui - stanno dichiaratamente più a cuore.



Lo dimostra il protocollo che sarà sottoscritto tra le istituzioni rodigine, procura, forze dell’ordine e Ulss 5 in primis, contro la violenza di genere, per aiutare anche gli addetti ai lavori a gestire le vittime di violenza.



E lo dimostra anche il partecipato convegno organizzato dal Soroptimist club di Rovigo in Pescheria Nuova alla presenza delle maggiori autorità cittadine.
Qui il questore ha fornito dei dati che per Rovigo sono imbarazzanti, visto che stiamo parlando di una provincia vissuta da tutti come tranquilla.



Nel 2016 le donne vittime di lesioni dolose da parte di uomini sono state 76. Nello stesso anno 13 donne sono state vittima di violenza sessuale. Nel 2017, invece, secondo i dati della questura, le lesioni dolose a carico di donne sono diminuite, sono 45, così come le violenze sessuali, se ne sono contate sette.
Se la tendenza, dunque, disegna un leggero calo, l’attenzione al problema della violenza di genere è altissimo in Polesine.



Il questore Cilona ha rimarcato che nei casi di violenza domestica e di stalking, reati per i quali la questura ha potere di ammonimento, una sanzione amministrativa che comunque ha risvolti penali, nel 2016 ha emesso 6 ammonimenti per stalking e condotte persecutorie, mentre nel 2017 sono stati solo due nei confronti di italiani.




Gli ammonimenti per i casi di violenza domestica, invece, nel 2016 sono stati 11, di cui 7 a carico di italiani tra i 26 e i 49 anni, solo in un caso la violenza era contro i genitori, negli altri a danno di compagne o ex compagne.
Nel 2017, invece, gli ammonimenti per il reato di violenza domestica sono stati sei, di cui cinque a carico di italiani, uno per lesioni nei confronti di una madre.




Un crescendo di violenza, è quello che dal 2008 al 2015 si è osservato al Pronto Soccorso di Rovigo. Come ha sottolineato il primario del dipartimento Stefano Kusstatscher, da 11 casi di violenza arrivati in Pronto Soccorso nel 2008, siamo arrivati a ben 34 nei soli primi sei mesi del 2015.




Il servizio completo domani 23 novembre sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl