Cerca

Crivellari e Baretta si presentano all'insegna del "Territorio"

Diego Crivellari e Pierpaolo Baretta candidati a Camera e Senato hanno inaugurato la campagna elettorale con il pienone in Pescheria Nuova. "Territorio" è stata la parola più ripetuta.






"Territorio". E' stata la parola più usata all'inaugurazione della campagna elettorale dei candidati del Pd al Senato e alla Camera Pierpaolo Baretta e Diego Crivellari.



La Pescheria Nuova ha risposto con grandi applausi e consensi che hanno caricato l'ex sottosegretario all'Economia e alle Finanze e l'ex deputato alla Camera.



Hanno preso la parola prima i giovani del partito, poi il segretario provinciale Giuseppe Traniello Gradassi e infine il consigliere regionale Graziano Azzalin.



"Eravamo sull'orlo della Grecia e in cinque anni di legislatura abbiamo lavorato sodo per riportare l'Italia a un Pil sopra le nostre previsioni - ha detto Baretta, originario di Venezia, che ha aggiunto - Territorio deve essere la nostra parola d'ordine".



Tanti applausi per Diego Crivellari, che ha annunciato una campagna elettorale "a pancia a terra". "Abbiamo portato il governo in casa - ha detto facendo riferimento anche al collega Baretta - parlo dei fondi per la subsidenza, del disastro del 10 agosto. Ora la sfida sarà spiegare porta a porta, persona per persona, quello che si è fatto e quello che dovremo fare".



In platea tra gli amministratori del territorio Veronica Pasetto, assessore a Taglio di Po, Nadia Romeo, consigliere comunale a Rovigo, Leonardo Raito, sindaco di Polesella, Antonio Bombonato, sindaco di Costa di Rovigo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy